Categorie
News

Un mese di Prime comunioni

Domenica prossima, 25 aprile, alle ore 11.30 e le prime tre domeniche di maggio, sempre alle ore 11.30, in Parrocchia celebreremo le Prime Comunioni.

Inizieranno due gruppi di ragazzi di quinta elementare che non hanno potuto fare la loro Prima Comunione l’anno scorso per via della pandemia, e saranno seguiti da altri due gruppi di ragazzi di quarta elementare che , dopo aver fatto esperienza, poco prima di Pasqua, della misericordia di Dio, celebrando il Sacramento della Riconciliazione, si accingono ora ad accogliere il Signore Gesù che si offre loro come pane di salvezza.

La Prima Comunione è un momento importante nel cammino di Iniziazione Cristiana dei ragazzi. Li aiuta a capire che la fede, quella vera, è esperienza di comunione con il Signore Gesù e che comunione con il Signore Gesù significa accoglierlo nella proprio vita, diventando il suo corpo offerto per la vita del mondo.

La prima comunione è tuttavia un momento importante anche per la comunità cristiana. Anzitutto le ricorda qual è il suo compito più proprio: educare alla fede, trasmetterla alle nuove generazione, testimoniarla con la vita. In secondo luogo, le ricorda dove sta l’origine della fraternità che dovrebbe caratterizzare il suo camminare insieme. È infatti il sedere alla stessa mensa con Cristo e il cibarsi del suo pane che li rende fratelli e li mette in comunione gli uni con gli altri.

Indicazioni pratiche

Alcune indicazioni per i ragazzi e le loro famiglie:

  • La prima comunione sarà preceduta dalla celebrazione del sacramento della confessione che ogni gruppo vivrà nella settimana precedente, nel giorno e nell’ora abitualmente dedicati al catechismo.
  • La celebrazione della prima comunione prevede anche un incontro di preparazione che avrà luogo il sabato immediatamente precedente la celebrazione, in mattinata. L’incontro comprenderà certamente un momento di spiegazione del rito (in Chiesa alle ore 11.00) a cui tutti i ragazzi dovranno partecipare. La presenza dei genitori è gradita, ma non obbligatoria. E, se le disposizione di contenimento della pandemia lo consentiranno, a questo momento se ne aggiungerà un altro ( inizio ore 10.00) rivolto sia ai genitori che avranno un incontro con il parroco, sia ai bambini che invece intratterranno con le catechiste per un momento di ritiro. Informazioni più precise verranno comunicate di volta in volta dalle catechiste.
  • A regolamentare gli ingressi in Chiesa ci saranno dei “pass” che dovranno essere esibiti al servizio d’ordine all’ingresso. I pass saranno distribuiti nominalmente il giorno delle confessioni (oppure in “extrema ratio), il sabato mattina, durante il ritiro.
  • La domenica delle comunioni i ragazzi (e solo loro) dovranno trovarsi alle ore 11.00 nel cortile dell’oratorio. Genitori e parenti dei ragazzi dovranno invece recarsi all’ingresso della Chiesa che sarà in via San Gregorio Barbarigo.
  • Per quel che riguarda le misure di prevenzione si ricorda che è obbligatorio portare le mascherine e tenera la distanza di sicurezza.