Colletta per la Terra Santa

Colletta per la Terra Santa

Il periodo di Quaresima, da sempre, si chiude con la Colletta per la Terra santa. Il Venerdì che precede la Pasqua, in tutte le parrocchie del mondo, i fedeli inviano offerte alla Chiesa Madre. Quest’anno la situazione geopolitica eccezionale impone una mobilitazione straordinaria. La vicinanza ai luoghi dove ha vissuto Gesù troverà espressione pure in apertura dei quaranta giorni penitenziali.

La Conferenza episcopale italiana ha indetto, infatti, per domenica 18 febbraio (prima di Quaresima), una colletta nazionale, come segno di vicinanza alle popolazioni colpite dal conflitto in Terra Santa. La raccolta si dovrà tenere in tutte le Chiese italiane. E i fedeli dovranno essere sensibilizzati a entrare in sintonia materiale e spirituale con i fratelli che là vivono.

Potresti leggere anche: