Inizia la settimana per l’unità dei cristiani

Inizia la settimana per l’unità dei cristiani

Gesù ha pregato che i suoi discepoli fossero tutti una cosa sola (cfr. Gv 17, 21): per questo motivo i cristiani non possono perdere la speranza o smettere di pregare e operare per l’unità. Sono uniti, in Cristo, dal loro comune amore per Dio e dalla consapevolezza di essere amati da Dio. Quando pregano,  adorano  e  servono  Dio  insieme,  si  riconoscono  reciprocamente  nella  medesima esperienza di fede, e tuttavia tradurre tale consapevolezza in relazioni vitali tra le chiese rimane una sfida aperta. La reciproca mancanza di conoscenza tra le chiese e il mutuo sospetto indeboliscono l’impegno nell’intraprendere la strada ecumenica. Alcuni possono temere che l’ecumenismo porti ad una perdita di identità confessionale e impedisca la “crescita” della loro chiesa, ma tale rivalità tra le chiese è contraria alla preghiera di Gesù. Come il sacerdote e il levita nel brano evangelico, i cristiani spesso non colgono l’opportunità di entrare in relazione con i loro fratelli e le loro sorelle a motivo di questo timore.

Per questo ogni anno dal 1908 la Chiesa celebra la settimana di preghiera per l’unità dei cristiani e la celebra, almeno per quel che riguarda l’emisfero nord, in un momento dell’anno altamente simbolico, perché è contenuto tra la celebrazione della Cattedra di San Pietro e la festa di San Paolo, l’apostolo delle genti.

Quest’anno a fare da sfondo alla preghiera sarà la parabola evangelica del “buon samaritano”.

Gli appuntamenti

Giovedì 18 alle 18.30 celebrazione ecumenica di apertura con la predicazione dell’archimandrita Ioannis Batsis del Patriarcato ecumenico di Costantinopoli, presso la Chiesa cristiana evangelica battista, via Pinamonte da Vimercate 10 (Tram 2, 4, 12 e 14; Bus 43, 57 e 94; M2 Moscova).

Venerdì 19 alle 18 preghiera ecumenica per la pace con l’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini, presso il battistero della Cattedrale, in piazza Duomo (Tram 1, 2, 3, 12, 14, 15; M1 M3 Duomo) Ingresso su invito. La registrazione dell’incontro sarà disponibile sul canale Youtube/chiesadimilano a partire dal giorno successivo.

Martedì 23 alle 18.30 vespero ortodosso nella chiesa di Sant’Ambrogio a Milano presso San Vito al Pasquirolo, in largo Corsia dei Servi 4 (Tram 12 e 27; M1 S. Babila).

Giovedì 25 alle 20.30 Festa conclusiva con la partecipazione delle corali delle Chiese cristiane presso la chiesa di San Simpliciano, in piazza S. Simpliciano 7 (Tram 2, 4; Bus 85; M2 Lanza).

Altra iniziativa per la città mercoledì 24 alle 19: celebrazione ecumenica della Parola presso la chiesa di Santa Maria Goretti, in via Melchiorre Gioia 193 (Bus 43, 81) con la presenza della Comunità copta ortodossa della chiesa dei Santi Zaccaria ed Elisabetta.

Potresti leggere anche: