Categorie
News

Dall’Arcivescovo una lettera per la Quaresima.

Dopo la Lettera per l’inizio dell’anno pastorale e la Lettera per l’Avvento, l’Arcivescovo ha recentemente pubblicato la lettera per il tempo di Quaresima e di Pasqua, dal titolo “Celebriamo una Pasqua nuova. Il mistero della Pasqua del Signore“.

Il progetto spirituale e comunitario che l’Arcivescovo propone può essere condensato in queste parole: «Solo persone nuove possono celebrare la Pasqua nuova, perché, ricolme della pienezza di Dio, si radunano, pregano, cantano, con cuore nuovo. Pertanto più seria e attenta dovrà essere la celebrazione della Quaresima, accogliendo la Parola che chiama a conversione».

Si tratta di diventare uomini nuovi, ovvero uomini capaci di accogliere e custodire quel fermento di vita nuova che scaturisce, potente e incontenibile, come un’onda di resurrezione, dalla croce di Gesù. Questa è la nostra prima e più radicale conversione: quella che ci converte alla logica dell’amore “fino alla fine”, convinti che solo il dono della vita ci restituirà alla verità di noi stessi e che solo l’esperienza dell’amore saprà risarcirci della pienezza della vita e delle perfezione che appartengono a Dio.